Beppe Grillo Live ogni lunedì alle 14,00

PUBBLICITA'





L'ORRORE

diffondi

COLLABORAZIONE

E' con piacere che annuncio l'inizio della mia collaborazione con Ecoblog.


VISITA ANCHE IL MIO BLOG SULLA DIETA MEDITERRANEA E ALIMENTAZIONE MadeinItaly

mail

scrivi a : filoverde@gmail.com

PUBBLICITA'

Miadieta\\







Sky


Skype


Bottega Verde


Circuito


Dmail


/** Alice*/

Findomestic


Last Minute


Subito

Todo

yoox

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'





Arriva dal paleolitico la dieta del futuro


Alimentazione e salute. Il binomio è conclamato. Oramai gli scienziati lo rimarcano: "siamo quello che mangiamo". Noi mediterranei siamo forse un po' più fortunati, perchè la nostra dieta, che non è a base di pizza e tortellini, lo sottolineo, ma di cereali, verdure, frutta , legumi, olio extravergine d'oliva, vino, pesce, uova e poca carne rossa, ci protegge da malattie quali il diabete, pressione alta, colesterolo, ecc. Ma da altre parti, negli Stati Uniti, ad esempio non stanno affatto bene. Obesità, malattie cardiovascolari e diabete sono le prime cause di morte. Più dei tumori. Il problema è: vai a mettere in testa ad un americano che deve cucinare alla mediterranea. Figuriamoci se nelle cittadine sperdute del Texas o dell'Alabama, la massaia media mette a bagno la sera prima i fagioli cannellini per la zuppa, o se l'operaio dello Utah si prepara pasta e ceci. Ma dove li trova questi legumi, tra l'altro? Forse manco più in Italia si fa. Ma noi, almeno, l'olio extravergine lo abbiamo a portata di mano, il parmigiano reggiano con cui rimediare una pasta filio d'olio e grattugiata di formaggio. E poi abbiamo la cultura alimentare. Ecco perchè certi studi, certe soluzioni nascono sempre li, negli States.

Questa volta sottopongo alla vostra attenzione la dieta del paleolitico che a dirla così fa ridere. Ma che nasce da uno studio approfondito sulle abitudini alimentari degli esseri umani prima del Mesolitico, ciè dell'era in cui nacque l'agricoltura.

Il medico che ne ha strutturato la ricerca è Lorain Cordain, docente di fisiologia al Dipartimento di Salute e Scienza alla Colorado State University. Nel corso degli ultimi due decenni, ha studiato gli effetti della alimentazione sulla salute umana e, in particolare, ha esaminato i legami tra alimentazione e malattia moderne.

In pratica, secondo Cordain, l'evoluzione dei geni umani non è andata di pari passo con l'evoluzione delle tecniche agricole. Insomma, noi non ci saremmo adattati a mangiare molti dei prodotti agricoli presenti nella nostra dieta, come pane, mais, fagioli e patate. Il risultato è che in molti finiscono per diventare obesi o per soffrire di malattie autoimmuni come il diabete, le malattie cardiache, l'artrite e le allergie.

Le regole della dieta del paleolitico sono semplici: mangiare solo ciò che era disponibile ai primi cacciatori-raccoglitori. Cibi crudi, che sono commestibili: carn e pesce, frutta, verdura, noci e bacche. Non si possono mangiare: cereali, fagioli, patate, prodotti lattiero-caseari, lo zucchero. In questa dieta non si contano le calorie o i glucidi. Si mangia quando si ha fame e ci si ferma quando si è sazi. Gli snack consistono in noci, nocciole, mandorle e frutta.

0 commenti: