Beppe Grillo Live ogni lunedì alle 14,00

PUBBLICITA'





L'ORRORE

diffondi

COLLABORAZIONE

E' con piacere che annuncio l'inizio della mia collaborazione con Ecoblog.


VISITA ANCHE IL MIO BLOG SULLA DIETA MEDITERRANEA E ALIMENTAZIONE MadeinItaly

mail

scrivi a : filoverde@gmail.com

PUBBLICITA'

Miadieta\\







Sky


Skype


Bottega Verde


Circuito


Dmail


/** Alice*/

Findomestic


Last Minute


Subito

Todo

yoox

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'





Il Caffè Pedrocchi alla Fiera del libro di Torino

E’ difficile da immaginare, ma a Torino, nei padiglioni del Lingotto, in occasione della Fiera del Libro che si à tenuta dall’ 8 all’ 12 maggio, è stata trasferita una rappresentazione del famoso Caffè Pedrocchi fondato nel 1831 a Padova, grazie ad una ricostruzione ben fatta, curata dall’architetto Riccardo Dalisi, che ha richiamato l’attenzione di molti visitatori vecchi e giovani, noti e meno noti.

Importanti gli sponsor che hanno partecipato alle manifestazioni organizzate dal direttore del Pedrocchi Federico Menetto, fra i quali spiccano le famose marche Porsche, Illy, Carpenè Malvolti e Aperol. I barman del Caffè Pedrocchi hanno servito a coloro che hanno partecipato alle presentazioni dei libri, un eccezionale Spritz a base di Prosecco DOC di Conegliano-Valdobbiadene Carpenè Malvolti e Aperol. Ricco il carnet delle presentazioni degli autori, a partire dal libro pubblicato da Genius Loci per la collana “le pietre miliari” che racconta la storia di Antonio Carpenè illustre scienziato chimico ed enologo che con Angelo Malvolti fondò, nel 1868, l’azienda omonima.

Poi è stata la volta di Fiamma Nirenstein che ha ben descritto il suo nuovo libro dal titolo “Israele siamo noi” richiamando una folta schiera di pubblico. In occasione della presentazione del romanzo
Sorella , Marco Lodoli ha incontrato Luciana Littizzetto che è arrivata circondata da una scorta di guardie del corpo che forse non è riservata nemmeno ad un capo di stato, ma che nonostante tutto ha fatto sorridere una schiera di ragazzi venuti ad accoglierla. Emozionante la presentazione di Nannarella il romanzo su Anna Magnani curato da Giancarlo Governi e poi simpaticissimo il talk-show di Valeria Parrella con Teresa De Sio. Affollato l’incontro di Giampiero Mughini che ha presentato il libro Juve.Il sogno continua edizioni Mondadori, al quale hanno partecipato Giovanni Cobolli Gigli, Giovanni De Luna, Ciro Ferrara e Nerio Nesi. Bene accolto il Presidente della Regione Veneto Giancarlo Galan, intervistato da Paolo Possamai che lo ha intrattenuto con alcune domande “scomodose” alle quali il Presidente ha risposto con la consueta chiarezza ed ironia, ha presentato il suo libro “Il Nord.Est lo governo io”. Dal parterre del Pedrocchi alla Fiera del libro sono passati molti altri personaggi come Massimo Giletti, Tinto Brass, Davide Paolini, Ugo Guidolin e Lidia Ravera e molti altri. Insomma , non si può certo dire che non sia stata una Fiera sottotono anche perchè i giornali hanno dedicato ampi spazi alla discussa partecipazione di Israele nella veste di “Paese invitato” e il tutto poi alla fine si è risolto con buon senso, compresa la manifestazione di protesta che ha avuto luogo per le vie della città con la sola conseguenza di ridurre un pò l’afflusso del pubblico nel corso delle ore pomeridiane. Dai commenti raccolti presso i visitatori, ottimo il servizio dei barman e assolutamente apprezzati sia lo Spritz Prosecco Carpenè con Aperol che l’espresso Illy. I libri presentati alla Fiera del libro di Torino 2008, ora iniziano il loro viaggio nelle librerie di tutte le città d’Italia e saranno gli Italiani a decretarne il successo e/o l’insuccesso. Di sicuro ce n’è uno che farà i numeri ed è quello della Rizzoli dal titolo “La Deriva” scritto da Stella e Rizzo che ancora una volta metterà in luce una parte delle piaghe del nostro Paese e l’auspicio è che al
successo del numero di copie che questo libro prevedibilmente riscuoterà corrisponda un altro successo che consiste nella ripresa della fiducia di ogni Italiano a ridare vita ai valori dell’Italia per rimetterla nella posizione che le spetta a livello internazionale, ovvero tra le Nazioni guida del Pianeta.

L'Arti a Mediterre per discutere sulle energie rinnovabili

Si tiene fino all'11 maggio presso la Fiera del Levante di Bari, l’ARTI partecipa a Mediterre, Fiera dei parchi del Mediterraneo, presentando gli studi realizzati sulla filiera dell’energia.

L’ARTI, infatti, ha recentemente pubblicato, nell’ambito del progetto Osservatorio permanente dell’Innovazione, due rapporti riguardanti le energie rinnovabili: “
Energie rinnovabili ed efficienza energetica: un quadro d'insieme”, che ha come obiettivo quello di contestualizzare il quadro energetico e tecnologico della Puglia, in relazione a ciò che accade a livello internazionale, e “Le Energie rinnovabili in Puglia. Strategie, competenze, progetti”, che illustra alcune opzioni tecnologiche nel settore delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica, che risultano appropriate per il territorio pugliese.

Mediterre è occasione di incontro, confronto e scambio di esperienze tra autorità nazionali e locali, enti di gestione dei parchi e delle riserve naturali, istituzioni scientifiche e di ricerca, imprese e associazioni che operano nella conservazione della natura del bacino del Mediterraneo; per queste sue caratteristiche, la manifestazione si presta a divenire la cornice ideale anche per una nuova iniziativa dell’ARTI, che intende promuovere la partecipazione pugliese ai Programmi Quadro comunitari in tema di ambiente.

L’8 maggio, infatti, l’Agenzia organizza una giornata informativa di presentazione e discussione delle opportunità che sono disponibili a livello europeo in tema di ricerca e innovazione sull’ambiente, con riferimento al 7° Programma Quadro di ricerca europeo (7°PQ) - con l’intervento di Antonio Speranza, rappresentante nazionale nel comitato di programma 7°PQ/Ambiente- e al Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione (CIP), con la presentazione dell’azione Eco-innovation da parte di Paola Materia, in rappresentanza dell’APRE, punto di contatto nazionale del CIP.

Start Cup Puglia, 50mila euro in premio a chi pensa alla nuova impresa

Concrete opportunità per la nascita di nuove imprese dalla Start Cup Puglia 2008, la competizione (in corso dal 3 marzo al 21 luglio) che mette in palio premi di 25, 15 e 10 mila euro, nonché la partecipazione al Premio Nazionale per l’Innovazione 2008 per i migliori piani d’impresa innovativi realizzati in Puglia. La gara tra business plan, organizzata per la prima volta in Puglia dall’ARTI, si rivolge ad aspiranti imprenditori, che abbiano un’idea d’impresa innovativa, o ad imprese innovative costituite dopo il 1° gennaio 2008 e che abbiano sede in Puglia.

Per promuovere la partecipazione alla Start Cup Puglia 2008 ed illustrare le regole della competizione, il 5 e 6 maggio prossimi l’ARTI presenta la gara tra business plan presso “Expolavoro: Salone dell'orientamento al lavoro, alle professioni e allo studio", organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Bari.
L’ARTI, presente alla manifestazione con uno stand espositivo, nella mattinata di entrambe le giornate organizza l’incontro dal titolo “Crea la tua impresa con la Start Cup Puglia 2008 - Presentazione della gara tra business plan: come partecipare e vincere i premi in palio (50.000 euro)”. Alla presentazione della competizione tra piani d’impresa partecipa anche MEDICAD, vincitore della Start Cup Palermo 2006.
La presentazione della Start Cup si svolgerà il 5 maggio alle ore 12.15 in Sala B e il 6 maggio alle ore 11.15 in Sala E.

Contaminato l'olio di semi di girasole. Allerta del Ministero della Salute

Leggo sulle news del sito del Ministero della Salute: "La Commissione europea, tramite il sistema d’allerta rapido, RASFF, ha trasmesso il 24 aprile 2008 un’allerta riguardante la contaminazione di olio di semi di girasole, proveniente dall’Ucraina, con oli minerali e gasolio. Nella stessa data questo Ministero ha prontamente informato gli Assessorati alla Sanità delle Lombardia, del Piemonte e dell’Emilia-Romagna, competenti per le aziende italiane coinvolte nella distribuzione. Queste ultime hanno già messo in atto le procedure di ritiro dal mercato degli oli risultati contaminati, così come previsto dalla normativa. Inoltre anche l’associazione di categoria, Assitol, sta collaborando fattivamente per attivare misure efficaci e tempestive. Contestualmente, a titolo precauzionale, è stato richiesto al Comando Carabinieri per la tutela della Salute di effettuare dei campionamenti su oli di girasole, attualmente in commercio, per verificare la conformità degli stessi alla normativa vigente. Il Ministero, attraverso i propri uffici periferici, ha predisposto l’intensificarsi dei controlli per prossime eventuali importazioni e il rintraccio di tutte le partite pervenute dall’Ucraina dal 1 gennaio 2008".


Aggiorno appena ne saprò di più.

Michela Vittoria Brambilla ministro per l'Ambiente?

Come ho già anticipato su Ecoblog sembra definitivamente fatta per Michela Vittoria Brambilla che conquista il Ministero per l'ambiente. La delfina di Silvio Berlusconi diviene l'alfiere e la torre in difesa delle innovazioni ambientali e infrastrutturali che il III Governo del Cavaliere intende portare avanti per i prossimi cinque anni.
L'accordo tra Bossi e Berlusconi concluso nelle scorse ore e che ha portato il "senatùr" a svelare le nomine riservate alla Lega , con lo stesso Bossi alle Riforme, Luca Zaia (ex vicepresidente Regione Veneto) al discastero dell'Agricoltura e Politiche forestali , dell'On. Maroni al Ministero degli Interni e dell'On. Calderoli a vicepremier, che sia lo stesso Cavaliere a gestire il resto della lista. Michela Vittoria Brambilla sarà Ministro dell'Ambiente, mentre alle infrastrutture e trasporti Altero Matteoli detto "cuore di cemento".
Con la Brambilla si chiuderebbe il cerchio, in quanto tutti i tasselli necessari al Governo Berlusconi per varare i piani nel suo programma relativo alle riforme ambientali, infrastrutturali e trasporti potrebbe essere compiuto. Innanzitutto, come ha sempre dichiarato il Cavaliere riprendere il progetto Ponte sullo stretto e Tav.
Insomma, i remi in barca sono stati tirati in favore di Michela, che più volte ha sottolineato quanto lei possa essere la dimostrazione che il Cavaliere le donne non le vede solo in orizzontale ma anche dietro una scrivania.

Foto MichelaVittoriaBrambilla

Fame di cereali? Ci pensa la cura Bush!

George W. Bush ha lanciato un piano di aiuti da 200 milioni di dollari per far fronte all'emergenza alimentare in Africa e nei Paesi in via di sviluppo, all'indomani dell'allarme dei leader della finanza mondiale, riuniti a Washington per il Development Committee della Banca mondiale. "Questi aiuti alimentari aggiuntivi consentiranno di fronteggiare l'impatto degli aumenti dei prezzi delle commodities sui programmi di aiuto alimentare d'emergenza in Africa e in altri Paesi", si legge nel comunicato della Casa Bianca e in poche parole significa che i soldi stanziati da Bush serviranno a calmierare i prezzi delle materie prime quali riso e grano oggetto delle recenti speculazioni.
A mettere in ginocchio i Paesi sottosviluppati è il boom dei prezzi alimentari, che negli ultimi mesi ha registrato l'ennesima impennata: i poveri spendono in media il 75% del proprio reddito per il cibo; solo il riso nei due mesi appena passati è salito del 75%.Se non si interviene subito, ha spiegato Robert Zoellick presidente della Banca Mondiale , si rischia "di ribaltare le conquiste ottenute nella lotta alla povertà globale, tagliando sette anni secchi di progresso in questo senso". Ma anche il governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi intervenendo al Development Committee ha lanciato l'allarme prezzi, rimarcando che: " gli aumenti del petrolio e degli alimentari sono legati tra loro" e che "il gap fra gli standard di vita dei Paesi ricchi e quelli poveri si sta allargando sempre più".

Fonte Agi
Foto Flikr

Primavera Bio dal 19 aprile

Quest'anno la Primavera Bio metterà in evidenza il ruolo sociale dell'agricoltura biologica, all'avanguardia in Italia e nel mondo anche nell'inclusione di persone svantaggiati nei processi produttivi, così Cristina Grandi, Responsabile Campagne dell'Associazione Italiana Agricoltura Italiana, spiega l'importanza della campagna che inizia il 19 aprile e si conclude il 18 maggio. Primavera Bio 2008, giunta quest'anno alla settima edizione, è nata per far incontrare i consumatori e i produttori biologici di tutta Italia, ed è promossa dall'AIAB in collaborazione con Arci e Legambiente e Libera Terra. Da Nord a Sud, le aziende agricole biologiche apriranno le porte agli amanti del cibo naturale, organizzeranno visite guidate, degustazioni, dimostrazioni pratiche sulla produzione, e eventi ludici. Quest'anno, il tema principale della Primavera Bio è l'agricoltura sociale, che ha come obbiettivo fondante quello dell'inclusione di persone svantaggiate, come disabili, ex carcerati e soggetti marginali.
Marco Sassi, direttore della cooperativa sociale Rinatura di Modena, che aderisce alla Primavera Bio racconta la sua esperienza: ci occupiamo di agricoltura biologica e di recupero di ex-detenuti, ex-tossicodipendenti, emarginati sociali, soggetti con lievi handicap psichici. La cooperativa conta circa 110 ettari di terreno, con un agriturismo biologico. I punti di forza dell'attività sociale in ambito agricolo sono nell'idea di un lavoro svolto all'aperto con fatica e sforzo fisico che aiuta a distrarre le persone che hanno avuto problemi di devianza sociale. I soggetti inseriti nel programma di recupero sono seguiti da un'educatrice interna alla cooperativa e sono impegnati nelle varie attività affinché possano stare a contatto con la natura e apprendere una professione.
Agriturismi, Biofattorie didattiche e sociali della rete nazionale AIAB, dunque, apriranno le porte ai consumatori, al fine di migliorare la conoscenza e la diffusione dell'agricoltura biologica, all'avanguardia sia dal punto di vista ambientale (riduzione dell'impatto inquinante), e salutare (salubrità degli alimenti, qualità organolettiche) che da quello sociale (sviluppo locale, inclusione dei più deboli).
La conferenza stampa di presentazione della Primavera bio 2008 si svolgerà giovedì 17 aprile alle 11.30, presso la Città dell'Altra Economia a Roma.

Ecco alcune delle iniziative che apriranno la campagna:

- Il 17 aprile, in concomitanza con la conferenza stampa, la fattoria sociale Isca delle donne a Serra di Pratola, in provincia di Avellino, aprirà le porte ai visitatori. Durante la giornata oltre a una visita all'azienda, al pranzo, si terrà un'incontro per promuovere il forum regionale sull'agricoltura sociale.

- A Lari, in provincia di Pisa, l'Azienda agricola Biocolombini organizza il 19 aprile una visita in azienda per famiglie, gruppi di acquisto, con particolare attenzione alle attività per i bambini. Passeggiata attraverso i campi, raccolta dei prodotti direttamente dal terreno, pranzo dell'orto, favole per i bimbi, e tanto altro.

- Nel Lazio, sarà la BioFattoria sociale di Capodarco, a Grottaferrata (Roma) ad aprire le porte agli amanti del bio. Visita all'azienda, pranzo a buffet, e incontro con le persone che animano la fattoria, al centro della giornata del 20 aprile.

- L'azienda "La Quiete del Rio" di Cesena propone di arrivare il 20 aprile in azienda insieme in bicicletta, per partecipare a percosi naturalistici, laboratori manuali, tornei di tiro con l'arco e, naturalmente, merenda bio.

- Sempre il 20 aprile, in Calabria, la BioFattoria S.Anna, in località Sant'Anna Laureana di Borrello (Rc), promuove un percorso su tipicità e biodiversità in azienda, con buffet di prodotti bio, concerto di musica classica e un convegno sulle fattorie sociali.

Non resta dunque che lasciare la città e avventurarsi tra i dolci sapori delle aziende biologiche di tutta Italia. Per informazioni, visitate il sito http://www.primaverabio.aiab.it/