Beppe Grillo Live ogni lunedì alle 14,00

PUBBLICITA'





L'ORRORE

diffondi

COLLABORAZIONE

E' con piacere che annuncio l'inizio della mia collaborazione con Ecoblog.


VISITA ANCHE IL MIO BLOG SULLA DIETA MEDITERRANEA E ALIMENTAZIONE MadeinItaly

mail

scrivi a : filoverde@gmail.com

PUBBLICITA'

Miadieta\\







Sky


Skype


Bottega Verde


Circuito


Dmail


/** Alice*/

Findomestic


Last Minute


Subito

Todo

yoox

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'





Gli italiani e la spesa, basta con il marchio.Meglio i prodotti bio


I salari sono sempre gli stessi dal 2000 e gli italiani cambiano i prodotti e il modo di fare la spesa. L'equazione non fa una grinza, perchè a fine mese si deve pur arrivare. Eurispes pubblica uno studio secondo cui emerge che: il marchio non interessa più, tanto che il 65,2% degli italiani è disposto a cambiare marca di un prodotto alimentare se più conveniente e circa il 54,8% ha dichiarato, nell’ultimo anno, di aver cercato punti vendita più economici per l’acquisto di prodotti alimentari. Il risparmio è un trend in ascesa nelle Isole (72,4%), ma la percentuale è alta anche al Nord-Est (67,8%) e al Sud (56,8%). Vince l'har discount e la catena più visitata per la spesa è Lidl.

Si incrementa, anche , l’acquisto dei prodotti biologici e dei prodotti di qualità Doc, Dop, Bio o Ogm Free. In forte calo la vendita degli alimenti tipici della cucina del nostro Paese come il pane (-7%), la pasta di semola (-4,3%) ma anche il vino (-8,4%) e l’olio di semi (5,9%). Al contrario, la quantità di prodotti alimentari come uova (+5,3%) e pollo (+6,2%) è aumentata nei carrelli della spesa degli italiani. Diminuisce anche la spesa per il pasto fuori casa .

La stragrande maggioranza dei consumatori italiani ha dichiarato, infatti, di aver ridotto molto o abbastanza (62,9%) le spese per i pasti fuori casa; questo anche in seguito al fatto che ben il 79,1% ha percepito un aumento dei prezzi proprio sui pasti e le consumazioni fuori casa.Sono soprattutto i residenti delle Isole ad aver ridotto i pasti fuori casa (abbastanza 68,8%), seguiti dai residenti nel Nord-Est (68,8%), del Sud (66,6), e del Centro (64,4%).

0 commenti: