Beppe Grillo Live ogni lunedì alle 14,00

PUBBLICITA'





L'ORRORE

diffondi

COLLABORAZIONE

E' con piacere che annuncio l'inizio della mia collaborazione con Ecoblog.


VISITA ANCHE IL MIO BLOG SULLA DIETA MEDITERRANEA E ALIMENTAZIONE MadeinItaly

mail

scrivi a : filoverde@gmail.com

PUBBLICITA'

Miadieta\\







Sky


Skype


Bottega Verde


Circuito


Dmail


/** Alice*/

Findomestic


Last Minute


Subito

Todo

yoox

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'





Sentenza Parmesan, la Ue approva solo se Dop


Una sentenza che lascia l'amaro in bocca quella emessa oggi dalla Corte dei giudici europei: sì al marchio Parmesan purchè su prodotti D.O.P.. Una vittoria incompleta per il Parmigiano Reggiano. Nello stesso tempo, però, la sentenza europea lascia aperto il problema delle modalità e dei controlli nei confronti di chi imita prodotti a denominazione. Avendo rimandato la questione agli Stati di origine delle Dop. Ogni anno l'agricoltura italiana perde 2,8 miliardi di euro a causa del crescente assalto dell'agropirateria sui mercati internazionali, che genera un business di 52,6 miliardi di euro, praticamente poco meno della meta' del fatturato agroalimentare italiano. Da qui l'esigenza di una difesa che non significa soltanto la tutela di un patrimonio culturale, dell'immagine stessa dell'Italia, ma anche la valorizzazione di un settore economico che ha un fatturato al consumo di 8,851 miliardi di euro ed un export di 1,844 miliardi di euro.

La sentenza è stata accolta con favore dal ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Paolo De Castro: «Un passo in avanti per arrivare in sede Wto al Registro multinazionale obbligatorio, strumento di tutela delle denominazioni d'origine anche fuori dall'Unione Europea». Il ministro ha anche ricordato il primato nazionale sui prodotti a certificazione e come l’Italia sia la leader in Europa per numero e per valore. «Negli Stati Uniti», ha continuato De Castro, «le imitazioni della nostra Dop, Parmesan o Parmesito che siano, muovono 10,5 il giro d'affari del Parmigiano Reggiano, e in Paesi come la Germania e l'Australia si ha il record di falsi».

0 commenti: